Bookmakers

Le squadre big del 2018

admin No Comments

Come ogni anno, con l’iniziare dei principali campionati europei, possiamo stilare una lista delle principali squadre presenti sul territorio europeo, la terra dove tutti i più grandi campioni sognano di realizzare il proprio sogno di diventare giocatori professionisti per uno dei numerosi top team presenti nei principali campionati.

Ma la domanda che tutti ci poniamo è: quali sono i principali top team, senza considerare solo le squadre più note e scontate? Vediamole insieme!

In parole povere, le 20 migliori squadre europee sono stilate in base a quanto queste vengono considerate forti prima del fischio d’inizio. I fattori presi in considerazione sono la forza della squadra, come ha operato sul mercato in entrata ed in uscita, lo stile di gioco e la qualità della rosa. Puoi anche considerare questa lista un po’ come una specie di predizione dei risultati della stagione che si svolgerà. Se una squadra è classificata tra le top tre, allora può puntare alla conquista dell’ambitissima Champions League e del proprio titolo nazionale; le squadre in fondo a questa breve classifica potrebbe indicare una possibile sorpresa fra le top d’Europa o al livello della vittoria dell’Europa League, a meno di clamorose sorprese. Valencia, per il mercato oculato ed una squadra solida, ma un po’ corta in panchina; Arsenal, che dopo la fine del ciclo di Arsene Wenger ha deciso di puntare su Unai Emery per cercare di invertire la rotta negativa degli ultimi anni; Lyon, la squadra francese ha una squadra piena di talenti e giovani interessanti, che potrebbero renderla una mina vagante per ogni potenziale avversaria; AS Roma, dopo il capolavoro delle semifinali di Champions League dello scorso anno, la truppa di Di Francesco ha fatto un mercato abbastanza equilibrato, puntando a confermarsi in campionato e superare i gironi, cercando di migliorarsi; Borussia Dortmund, i tedeschi, con una società ed una squadra estremamente solida, non hanno portato con sé una grande rivoluzione, sperando nella guida del nuovo allenatore Lucien Favre; Schalke 04, un’altra squadra tedesca, piena di talenti nonostante la perdita di Leon Goretzka, passato al Bayern, punta ad un piazzamento Champions ed a dire la sua parte dopo i gironi della Champions; Lazio, la truppa di Simone Inzaghi sembra sempre più indirizzata verso grandi traguardi, trattenendo i propri pezzi pregiati, soprattutto Sergej Milinkovic-Savic, e facendo alcuni acquisti passati sottotraccia che potrebbero rendere al meglio; Chelsea, Maurizio Sarri è sbarcato in terra d’Albione, importando il suo calcio e portando con sé Jorginho, per portarlo a conquistare un piazzamento Champions ed una possibile Premier League, nonostante la cessione eccellente di Courtois; Napoli, l’arrivo di Ancelotti e l’aver mantenuto tutti i top player della squadra, eccezion fatta per Jorginho, passato al Chelsea di Sarri, sostituito da Fabian Ruiz, cercando di far rendere al meglio la squadra già di per sé molto completa; Tottenham Hotspur, gli inglesi sono una delle certezze del mondo calcistico, a dispetto dell’età media estremamente bassa per essere un top team, risultando temibili come i migliori top team là davanti, sperando realizzino i loro sogni di vittoria; Manchester United, la truppa del contestatissimo José Mourinho punta a spodestare Guardiola, grazie ad un team pieno di talenti che, laddove rendesse al meglio, potrebbe vincere tutto; Inter, un mercato entusiasmante, in grado di infiammare di nuovo una piazza difficile come quella nerazzurra; Liverpool, gli Scousers, dopo la finale persa in Champions League, sono una delle squadre più temibili di tutta Europa, soprattutto grazie ad uno degli attacchi più prolifici ed affiatati del mondo; Bayern Munich, una costante la squadra tedesca, grazie al solito mercato intelligente e ad una squadra solida e costruita negli anni; Paris Saint-Germain, con l’arrivo di Buffon, il PSG sistema anche la porta, potendo contare là davanti su un trittico spaventoso ed un centrocampo molto solido, nonostante la cessione di Pastore alla Roma; Atletico Madrid, la truppa del Cholo Simeone, guidata in campo dal combattente Diego Godin, è la vera certezza: squadra solida, con individualità importanti ma in grado anche di giocare puramente in modo rude e contropiedista; Real Madrid, che potrebbe patire la perdita di Ronaldo ma sperare nel recupero definitivo di Gareth Bale e nella sapienza tattica di Lopetegui; Juventus, con un mercato che rasenta la perfezione, il ritorno di Bonucci, l’acquisto a zero di Emre Can e l’arrivo del giocatore più forte del mondo, vincitore di cinque Palloni d’Oro, Cristiano Ronaldo; Barcelona, Messi sfiderà Ronaldo, forse, solo in Champions League, e punta a guidare la sua squadra verso la supremazia totale; Manchester City, Guardiola è in testa, assieme ad una squadra da videogioco ed agli sceicchi.

Vuoi rimanere aggiornato sul calcio scommesse? Ti invitiamo a visionare questo sito: http://scommesseon-line.com/

Quanto vale la coppa del mondo di un outsider? Tutte le quote dell’ipotetica trionfatrice

admin No Comments

La febbre mondiale è ormai altissima e fortunatamente anche con la mancata partecipazione dell’Italia, il betting e le partite in chiaro, rendono le afose giornate di giugno e luglio accettabili e rilassanti. Per quanto riguarda il mondo delle scommesse sportive è decisamente ricco di palinsesti, di giocate, di accoppiamenti, di marcatori, ma oggi vorremmo analizzare o meglio presentare le quote di tutte le partecipanti nel caso dovessero piazzarsi al primo posto della competizione di Russia 2018. Analizziamole, dividendole in tre macrogruppi suddivisi in base alle quotazioni, dalle probabili alle outsider sino ai numeri de veri e propri miracoli. Iniziamo:

Le probabili

Finora il torneo è stato vinto 11 volte da squadre europee e 9 da team sudamericani. La sola Nazionale ad aver sempre partecipato è quella brasiliana, che è anche la più titolata. L’Italia è invece l’unica delle 8 selezioni vincitrici di un Mondiale che mancherà all’appuntamento. Partiamo proprio da queste con in testa il Brasile con quota 5.00, segue la Germania a quota 5.50, la Spagna paga 7 volte la posta e la Francia 7 volte e mezza. L’Argentina si apposta a quota 12.00, l’Inghilterra a 18.00 e chiude la classifica delle nazionali probabili il Belgio a quota 15.00

Le outsider

Un buon interesse per le nazionali outsider che stanno già dimostrando di onorare a pieno la manifestazione calcistica, sia per la maglia che per i riflettori nel calciomercato, visti gli scambi e le proposte in cui www.newscalciomercato.eu ci aggiorna quotidianamente. Tra le outsider ci sono Portogallo a quota 22.00m, Crozia a 30.00

Le improbabili

Tra le improbabili la padrona di casa Russia a quota 60.00, Svezia a 150.00 che comunque continuiamo ad odiare, Colombia a 40.00 Uruguay a 30.00 Ma se non si vuole rischiare si potrà scommettere anche sulla confederazione della nazionale che vincerà il mondiale. Le quote in questo palinsesto prevedono una vincente della Uefa a quota 1.35, del Conmebol, Sud America a 3.00, della federazione africana Caf a 50. Mentre si attestano entrambe a quota 75.00 le quote della vincitrice proveniente si dalla federazione asiatica AFC e della federazione del centro nord America Concaf. Dove aveste posto l’Italia in questa classifica? Molto probabilmente tra le outsider? Non potremmo mai saperlo e speriamo vivamente questa sia l’ultima volta!

Le quote di Russia 2018

admin No Comments

Mondiali 2018 in Russia, siamo partiti. Un mese ricco di appuntamenti, sino al 15 luglio, in cui ci sarà la finale. Tanti gli appuntamenti anche per gli scommettitori, che da qualche settimana hanno iniziato a monitorare e comparare le quote su www.scommesselive.com

Russia 2018: guida alla nazionale favorita

Tra le favorite le semifinaliste di Brasile 2014: Germani e Brasile. Questi ulitmi guidati dal c.t. Tite ripagano la posta ben 5 volte, 5,50 invece la quota degli attuali campioni del mondi. Seguono di misura le favorite Brasile e Germania, il trio Spagna, pagata 7 volte, Francia pagata 7,50 e l’Argentina di Messi quotata a 8.00. Francesi e spagnoli in continua crescita negli ultimi quattro anni possono contare su formazioni giovani bilanciati dai campioni consueti di comprovata esperienza. Ovviamente non si può ignorare l’Abiceleste, vice campione e con un attacco stellare. Tra le papabili anche il Belgio a quota 12.00, l’Inghilterra a quota 18.00 e il Portogallo, campione d’Europa in carica, a quota 28:00. Interessanti anche le quote per un’ipotetica outsider come l’Uruguay e la  Croazia a quota 30. I padroni di casa, nell’ipotetico miracolo di Russia 2018, pagano 62 volte la posta.

Continente favorito

Mercato anche sul continente da dove arriverà la vincitrice di Russia 2018. 1,40 moltiplica la posta nel caso di vincita di una nazione proveniente dall’Europa. Al sud America e area Conmebol la quota della vincitrice modniale è di 2,85. Distanziate di molto le nazioni africane, mai prima alla competizione, dove una sua nazionale prima pagherebbe 57 volte la posta. Posta a 91 in caso di vincitrice proveniente dall’America del Nord e addirittura quota 105 per una vincitrice proveniente dal continente asiatico.

Possibile capocannoniere

Lionel Messi è senz’altro il giocatore più atteso a Russia 2018 sia per lo spettacolo che per le quote, infatti, se dovesse arrivare primo nella classifica cannonieri Messi pagherebbe 10 volte la quota investita. Ronaldo a eterna rivalità si piazza secono quotato a 12. Stessa quota per il francese Antoine Griezmann e per Neymar della selecao. Pagano 15 volte la posta, invece, un quartetto degno di nota dove troviamo Harry Kane dell’Inghilterra, Romelu Lukaku in attacco al Belgio, Timo Werner della Germania e Gabriel Jesus sempre della selecao. Possibili le sorprese con quote importanti sia per Salah a 30 e la coppia d’attacco dell’Uruguay quotata a 25.